Qual è il cibo indicato per gli anziani? Quali sono gli elementi che contribuiscono alla longevità? Il dottor Franco Berrino risponde a queste domande per noi.

Qual è il cibo indicato per gli anziani? Quali sono gli elementi che contribuiscono alla longevità? Il dottor Franco Berrino risponde a queste domande in questo breve video.

 

Guarda il video, leggi il testo oppure ascolta la traccia audio 

  • Durata del video e della traccia audio: 3 minuti
  • Tempo di lettura dell’articolo: 2 minuti

È normale invecchiare, ma non è normale invecchiare precocemente.

 

Che cosa ci fa invecchiare? 

Cosa ci fa invecchiare precocemente? 

 

È che mangiamo troppo: il troppo cibo fa invecchiare. 

 

Tutti gli animali allevati, se gli diamo da mangiare un po’ meno di quello che mangerebbero se avessero una disponibilità illimitata di cibo, vivono di più e si ammalano meno delle malattie croniche.

 

Questo vale anche per le scimmie, che sono state studiate da diversi ricercatori che hanno allevato le scimmie per oltre trent’anni: se gli davano da mangiare di meno, le scimmie vivevano di più.

 

E poi… cosa mangiare? Qual è il cibo indicato per noi anziani? 

 

Deve essere un cibo vivo, ricco di vita, ricco di potenzialità. 

 

Sono i semi, i cereali integrali, i legumi, le noci, nocciole, mandorle, i semi di girasole, i semi di zucca, i semi di lino, tutti i semi.

 

I semi vanno bene per noi anziani (vanno bene per tutti, ma in particolare per noi anziani) e si fanno delle preparazioni gastronomicamente eccellenti con i semi.

 

E poi è bene evitare invece i cibi che aumentano l’infiammazione: sono fondamentalmente le carni e lo zucchero

 

Di carne ne mangiamo troppa: va bene mangiarne un po’, ma ne mangiamo almeno il doppio di quello di cui abbiamo bisogno. 

 

E di zucchero, non ne abbiamo proprio bisogno. 

 

Un’altra cosa utile è rispettare il ritmo del giorno e della notte

 

Fare una colazione abbondante: quando ci svegliamo al mattino dobbiamo attivarci e serve mangiare, poi fare un buon pranzo e fare una cena leggerissima. 

 

È difficile nella nostra società, perché la cena è diventata il pasto principale, il pasto in cui si riunisce la famiglia. Ma noi siamo vecchi, siamo pensionati, i figli sono lontani, ci vengono a trovare una volta ogni tanto e possiamo benissimo fare una colazione abbondante, un pranzo ricco e una cena leggerissima. 

 

È ben documentato che fa bene alla salute.

 

– Franco Berrino

Dott. Franco Berrino
Presidente Associazione La Grande Via

Per maggiori informazioni o per iscriverti ad uno dei prossimi appuntamenti, vai alla pagina Contatti.

Per maggiori informazioni o per iscriverti ad uno dei prossimi appuntamenti, vai alla pagina Contatti.

Vuoi partecipare a uno dei prossimi seminari?

Compila il modulo di richiesta oppure scrivi una mail a info@lagrandevia.it.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo

Iscriviti alla newsletter

riceverai tutti gli aggiornamenti sul progetto
"Generazione Oro: la via della longevità felice"

Iscriviti alla newsletter

riceverai tutti gli aggiornamenti sul progetto
"Generazione Oro: la via della longevità felice"

Altri articoli

longevità

Zuppa di miso

Arriva la sera, fuori fa freddo, scaldiamoci e nutriamo il nostro intestino con una buona zuppa di miso, calda e nutriente.

Leggi l'articolo »

Vuoi ricevere informazioni sui prossimi seminari "Longevità felice"?

Scopri il nostro programma di eventi in presenza